top of page

Telecontrollo impianto anche da smartphone

Controllo remoto riscaldamento: come funziona?

Sarà sicuramente capitato a tutti almeno una volta di tornare a casa dopo una giornata di lavoro e di trovare le stanze gelate perché si era dimenticato di accendere l’impianto di riscaldamento. O al contrario, di essere rientrati a casa dopo aver dimenticato il riscaldamento acceso per ore.

Se la gestione del riscaldamento a casa può a volte risultare un problema, ora è possibile evitare questi disagi grazie alla TELECONTROLLO, che permettono di controllare il proprio impianto dallo smartphone: ovunque ci si trovi, a lavoro, in auto imbottigliati nel traffico, in fila alla posta o a fare la spesa.

Grazie a questa nuova tecnologia è possibile impostare il riscaldamento domestico a distanza per tornare a casa ed avere la giusta temperatura: vediamo nel dettaglio come funziona il controllo remoto del riscaldamento.

Come controllare l’impianto di riscaldamento da remoto?

Per controllare in modo “smart” il riscaldamento di casa, ci sono sostanzialmente due opzioni: sostituire la caldaia con un modello con connessione wireless oppure installare un termostato wi-fi. Per capire quale delle due soluzioni conviene o può fare al caso nostro, capiamo in cosa consistono.

Sostituzione della caldaia

Sostituire la vecchia caldaia con una di nuova generazione a controllo remoto può essere un ottimo investimento sul medio-lungo periodo. Queste caldaie sono dotate di tecnologia che permette loro di collegarsi alla rete wi-fi e in questo modo comunicare in tempo reale la temperatura, l’accensione e lo spegnimento dei riscaldamenti.

Quindi attraverso l’app scaricata sullo smartphone è possibile programmare l’accensione e lo spegnimento e anche la temperatura che desideri. Insomma dopo lo smart tv, lo smartwatch ora anche la caldaia è diventata smart!

Installare un termostato wi-fi

Il termostato wifi viene collegato alla caldaia dando la possibilità di gestirla a distanza.

principali modelli di termostato wireless sono semplici da utilizzare e compatibili con quasi tutti i modelli di caldaie; anche in questo caso il controllo è reso possibile tramite app installata sullo smartphone. E’ possibile controllare il termostato anche tramite comando vocale se in casa si ha un assistente come Google Home o Amazon Alexa.

Inoltre collegando il termostato a delle valvole intelligenti, applicate direttamente ai radiatori, si possono impostare temperature diverse nelle varie zone della casa, addirittura impostando ogni radiatore ad una temperatura diversa.

Quali sono i vantaggi della caldaia o di un termostato intelligente?

Il controllo remoto presenta numerosi vantaggi, dal risparmio di tempo e denaro alla comodità di avere sempre acqua calda per la doccia al ritorno a casa. Cosa più importante, è anche un soluzione ecosostenibile per limitare lo spreco energetico e dare una mano al nostro pianeta. Ma vediamo ora tutti i vantaggi di scegliere un termostato oppure una caldaia a controllo remoto.

  • Risparmio energetico. Con il rincaro delle utenze e dei servizi offerti dai vari gestori sicuramente è comodo risparmiare sulla bolletta, riducendo molto lo spreco energetico e altrettanto quello economico.

  • Efficienza. Grazie al controllo remoto l’impianto diventa più efficiente, proprio per il fatto di poter scegliere quando accendere e spegnere il riscaldamento.

  • Comodità. La tecnologia spesso ci fa diventare più pigri, ma se possiamo godere di alcune comodità, perché privarsene? Tornare a casa e trovarla sempre calda e accogliente, oppure andare in vacanza senza il dubbio assillante di aver lasciato il riscaldamento acceso sono situazioni comuni a cui non si deve più pensare. Inoltre se si vive in una casa abbastanza grande è possibile controllare la caldaia da qualsiasi parte della casa, dalla cucina alla camera da letto.

  • Risparmio di tempo. E’ vero non ci vuole tanto tempo per accendere o spegnere i radiatori ma come si dice... il tempo è denaro, siamo sempre tutti impegnati e risparmiare tempo è sempre cosa gradita.

  • Salvaguardare l’ambiente. Non tutti sanno che il riscaldamento è anche fonte di inquinamento. E’ possibile abbassare notevolmente l’impatto sull’ambiente non solo scegliendo fonti di energie alternative ma anche adottando le nuove tecnologie in campo di riscaldamento domestico, come appunto caldaie o termostati smart.

bottom of page